Nitrofurani e nitroimidazoli: meccanismo d’azione e selettività

Altri chemioterapici ad azione batteriostatica/battericida sono i nitrofurani (batteriostatici) e i nitroimidazoli (battericidi). L’azione dipende dalla dose che se ne utilizza.

Meccanismo d’azione e selettività dei nitrofurani e nitroimidazoli

Essi sono attivi nella forma ridotta, che si produce ad opera di nitroreduttasi batteriche, con formazioni di radicali altamente reattivi che si legano a DNA/RNA (sono genotossici).

Queste molecole vengono assunte come forma ossidata e la riduzione di questi chemioterapici avviene solo grazie alle nitroreduttasi batteriche e proprio da qui deriva la selettività di questi chemioterapici.



  • La nitrofurantoina è sensibile alle nitroreduttasi batteriche in ambiente aerobio e anaerobio. È un farmaco antibatterico della classe dei nitrofurani principalmente impiegato contro le infezioni urinarie (perché viene eliminato velocemente con le urine). Si tratta di un chemioterapico azione antibiotica batteriostatica, a seconda della dose somministrata.

  • Il metronidazolo è sensibile alle nitroreduttasi batteriche solo in ambiente anaerobio. È un antibiotico della classe dei composti nitroimidazoli, particolarmente efficace per le infezioni causate da batteri anaerobi e microaerofili.

Autore dell'articolo: Admin

In questo sito voglio mettere a disposizione, gratuitamente, tutti gli appunti che mi hanno aiutato a sostenere tutti gli esami della triennale. Potete acquistare, direttamente dal sito, i libri di testo e non solo. Una cortesia: disattivate AdBlock, le pubblicità mi aiutano a finanziare questo progetto..a voi non costa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *