Chemiotassi

I batteri non si muovono sempre in maniera casuale ma sono attratti da nutrienti e respinti da molte sostanze nocive. La motilità permette quindi al batterio di spostarsi verso ambienti più favorevoli o di allontanarsi da ambienti ostili. Il processo migratorio innescato da un gradiente chimico di concentrazione è chiamato chemiotassi. La superficie delle cellule batteriche è dotata di sistemi chemosensoriali che permettono la regolazione del movimento.

Caratteristiche della chemiotassi

In presenza di una sostanza attrattante o repellente un movimento casuale si trasforma in un movimento orientato preferenzialmente nella direzione più favorevole al batterio.

Nella chemiotassi vi è una prevalenza dei movimenti di run rispetto ai movimenti di capriola, sono quindi più lunghi i tempi con cui i batteri si muovono in direzione lineare. C’è un sistema di regolazione della chemiotassi basato sulla fosforilazione/defosforilazione di alcune proteine che inviano dei segnali che regolano il tipo di movimento. Il movimento è basato sulla rotazione del filamento del flagello, che può avvenire in senso orario o in senso antiorario.

Nel caso dei batteri che possiedono più flagelli tutti devono ruotare con lo stesso orientamento.

Leggi anche i nostri appunti sulla fototassi

Studiare la chemiotassi

La chemiotassi è stata studiata utilizzando E. coli, che è un batterio peritrico e possiede numerosi flagelli dispersi su tutta la superficie cellulare. In assenza di gradiente E. coli si muove in maniera casuale mediante movimenti a capriola ma, in presenza di gradiente, i movimenti orientati.

La chemiotassi è mediata da specifici chemiocettori

Nell’immagine che vediamo sopra è descritto un esperimento per valutare la capacità di una specifica sostanza chimica di attrarre, o meno, un batterio. Si immerge un capillare di vetro, contenente la sostanza da testare, in una sospensione di batteri capaci di muoversi. In base alla quantità di cellule che troviamo all’interno del tubo capiamo l’effetto della sostanza che stiamo testando. Ovviamente è necessario inserire un controllo, perché i batteri potrebbero entrare nel tubo anche in seguito a movimenti casuali.

In natura si pensa che le sostanze chemiotattiche per eccellenza siano i nutrienti rilascianti da microrganismi più grandi o da batteri morti.

Libro di testo

Gli appunti di microbiologia presenti sul nostro sito sono quelli che io stesso ho utilizzato per preparare l’esame. Come saprete, però, i libri di testo sono indispensabili perché ci permettono di addentrarci più a fondo negli argomenti e ci permettono di capire gli argomenti che a lezione sono stati poco chiari. Clicca qui per i libri di microbiologia consigliati per gli studenti di biologia. Io personalmente, per preparare l’esame, ho usato il Brock.

Autore dell'articolo: Admin

In questo sito voglio mettere a disposizione, gratuitamente, il materiale didattico che ho utilizzato per lo studio. Gli appunti sono una sintesi tra appunti di lezione, libri di testo, slide, materiale trovato online. Per sostenere il progetto potete acquistare, direttamente dal sito, i libri di testo. Per voi non ci sarà nessun sovrapprezzo, ma questo mi consente di ottenere una piccola commissione. Un'ultima cortesia: disattivate AdBlock, le pubblicità mi aiutano a finanziare questo progetto..a voi non costa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *