Trasporto dei campioni biologici

Per diagnosticare delle infezioni batteriche è necessario prelevare dei campioni biologici dai pazienti che presentano sintomi ascrivibili a patologie infettive. Tra tutti i campioni che possiamo analizzare abbiamo:

Una volta prelevati i campioni devono essere trasportati il laboratorio, dove dovranno essere svolte tutte le procedure necessarie per confermare la presenza di batteri patogeni. Affinché il campione sia utilizzabile è necessario seguire alcune regole molto importanti.



Trasporto del campione

  • Durante il trasporto mantenere i campioni in condizioni il più possibile simili a quelle originarie, riducendone al minimo il deterioramento.
  • E’ buona norma non usare recipienti di vetro per evitare il rischio di rotture durante il trasporto.
  • E’ raccomandabile non superare il limite di due ore tra il prelievo del campione e la consegna al laboratorio.
  • E’ bene ricorrere all’utilizzo di terreni di trasporto e di mantenimento, costituiti da una soluzione tampone priva di sostanze nutritive che ha il compito di preservare la vitalità dei batteri durante il trasporto, senza consentirne una significativa riproduzione. La presenza di agar allo 0.6% conferisce al terreno una consistenza semisolida che impedisce la fuoriuscita del terreno.

Libro di testo

Per lo studio della microbiologia applicata potete utilizzare o microbiologia medica, oppure sempre il Brock è un ottimo libro di testo.

 

Autore dell'articolo: Admin

In questo sito voglio mettere a disposizione, gratuitamente, tutti gli appunti che mi hanno aiutato nel superamento degli esami della triennale. Per sostenere il progetto potete acquistare, direttamente dal sito, i libri di testo. Per voi non ci sarà nessun sovrapprezzo, ma questo mi consente di ottenere una piccola commissione. Un'ultima cortesia: disattivate AdBlock, le pubblicità mi aiutano a finanziare questo progetto..a voi non costa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *