Esotossine che agiscono sulla superficie cellulare

Abbiamo visto nei precedenti appunti che le esotossine si differenziano in base al loro meccanismo d’azione generale. Qui analizzeremo quelle che agiscono a livello di specifiche strutture della superficie cellulare delle cellule eucariotiche.

Tossina esfoliativa di S. aureus

Lo S. aureus si localizza preferenzialmente a livello della cute o a livello dell’apparato respiratorio. Questo batterio produce una tossina che agisce a livello delle strutture della superficie cellulare.

I ceppi che producono questa tossina, dopo aver colonizzato la cute o l’apparato respiratorio, producono la tossina che entra nel circolo sanguigno e si localizza a livello dello strato granuloso del derma.

Precisamente si localizza tra gli spazi intercellulari tra le cellule dello strato granuloso andando a rompere i legami intercellulari, cioè le i complessi giunzionali che unisco le cellule dell’epitelio. Lo strato corno, al minimo insulto meccanico, si stacca perché lo strato granuloso non riesce più a mantenerlo compatto.

Tossine citolitiche

Le tossine citolitiche agiscono a livello della superficie cellulare e sono in grado di lisare le cellule ospiti per via della formazione di pori a livello delle membrane.

Le emolisine sono citolisine attive su monociti, linfociti, piastrine, cellule endoteliali.

Emolisina α  e δ di S. aureus, Streptolisina di S. pyogenes, Listeriolisina di L. monocytogenes, Pneumolisina di S. pneumoniae sono alcune esotossine prodotte da Gram+



Nei Gram- ci sono citolisine che appartengono alla classe delle RTX (repeats in toxin). Sono delle sequenze di nove peptidi che si ripetono più volte all’estremità C-terminale delle citolisine. Alcuni esempi sono: Emolisina di E. coli, Emolisina di Proteus vulgaris Leucotossina di Pasteurella haemolytica.

Fosfolipasi

Ci sono batteri che producono fosfolipasi, esotossine che intaccano la struttura esterna della cellula eucariotica. Questi enzimi attaccano i fosfolipidi di membrana e i batteri, oltre ad ottenere nutrienti, possono diffondere nei tessuti infettati.

Due esempi sono: Tossina α di C. perfringens e Emolisina β di S. aureus.

Libro di testo

Per lo studio della microbiologia applicata potete utilizzare o microbiologia medica, oppure sempre il Brock è un ottimo libro di testo.

 

Autore dell'articolo: Admin

In questo sito voglio mettere a disposizione, gratuitamente, tutti gli appunti che mi hanno aiutato a sostenere tutti gli esami della triennale. Potete acquistare, direttamente dal sito, i libri di testo e non solo. Una cortesia: disattivate AdBlock, le pubblicità mi aiutano a finanziare questo progetto..a voi non costa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *