Prevenzione primaria, caratteristiche e obiettivi

Per proteggere e potenziare la salute dei singoli individui e di tutta la collettività è importante allontanare o correggere tutti i fattori di rischio potenzialmente nocivi e incrementare il livello di benessere della popolazione. Questi concetti sono tutti riassunti in una sola parola: prevenzione.



Ci sono tre tipi di prevenzione: primaria, secondaria, terziaria. In questi appunti analizzeremo le caratteristiche e gli obiettivi della prevenzione primaria.

Caratteristiche ed obiettivi

Nella prevenzione primaria l’oggetto di interesse è un soggetto sano, perché l’obiettivo deve essere quello di impedire l’insorgenza di nuovi casi di malattia. Un intervento di prevenzione primaria deve riflettersi in una diminuzione del tasso di incidenza di una determinata patologia e, quanto più è efficace l’intervento, tanto maggiore sarà la riduzione.

Avevamo già detto nei precedenti appunti che, specialmente per la prevenzione primaria, è fondamentale il coinvolgimento delle singole persone perché per ridurre l’incidenza è necessario ridurre il rischio individuale.
Il rischio individuale, in base alle patologie, può essere addirittura ridotto a zero se si riesce ad eliminare definitivamente la causa della malattia. Per le malattie infettive, ad esempio, è possibile ridurre a 0 il rischio individuale attraverso le vaccinazioni. Per le malattie cronico degenerative è un pochino più complesso perché i fattori causali sono numerosi e aspecifici.

Nel caso del tumore al polmone, per esempio, un soggetto che non fumo ha un rischio individuale molto più basso rispetto ad un fumatore ma questo parametro non potrà mai arrivare a zero.

Questa è una grazie differenza tra le malattie infettive (vaccinazioni) e le malattie cronico degenerative, che sono caratterizzate da diversi fattori di rischio.

Gli effetti epidemiologici della prevenzione primaria saranno la riduzione dell’incidenza e la riduzione della prevalenza.

Strategie e metodi di intervento

Per ridurre il rischio individuale bisogna intervenire in diversi modi, ad esempio:

  • Potenziamento delle difese immunitarie: attraverso la somministrazione dei vaccini.
  • Rimozione dei comportamenti nocivi, come fumo o alcol.
  • Induzione di comportamenti positivi come la corsetta o una sana alimentazione.
  • Interventi sull’ambiente e sulla vita di lavoro perché se un individuo segue uno stile di vita sano ma respira aria inquinata difficilmente gli interventi preventivi potranno avere successo.

Per le malattie infettive può essere sufficiente l’applicazione del primo metodo, per le cronico-degenerative è invece necessario ricorrere a più metodi contemporaneamente.

Leggi anche: differenze tra malattie infettive e cronico-degenerative



Prevenzione delle patologie croniche

Quando la causa della malattia non è conosciuta o non è eliminabile si ottengono delle riduzioni dell’incidenza agendo sui fattori di rischio.

Per ogni fattore di rischio si prova ad attribuire una quota di rischio attribuibile e dopo averlo eliminato si quantifica la percentuale di riduzione dell’incidenza. Per fare queste analisi sono necessari diversi studi epidemiologici come gli studio di tipo coorte e gli studi caso controllo.

Libro di igiene

L’esame di igiene è uno degli esami più semplici di tutto il corso di biologia, ma è comunque molto interessante perché spazia tra tantissimi argomenti che hanno come obiettivo quello di far capire l’importanza della prevenzione primaria. Per preparare l’esame non serve libro, ma per alcuni argomenti può essere utile consultare dei testi in biblioteca.

Se hai trovato utili questi appunti acquista il libro da questi link per sostenere il progetto.

Autore dell'articolo: Admin

In questo sito voglio mettere a disposizione, gratuitamente, tutti gli appunti che mi hanno aiutato a sostenere tutti gli esami della triennale. Potete acquistare, direttamente dal sito, i libri di testo e non solo. Una cortesia: disattivate AdBlock, le pubblicità mi aiutano a finanziare questo progetto..a voi non costa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *