SGLT: trasportatori sodio-glucosio

Questo trasporto è un esempio di trasporto attivo secondario in cui l’energia potenziale accumulata nel gradiente di concentrazione del sodio viene usata per spostare il glucosio contro il suo gradiente di concentrazione.

Le proteine che operano questo trasporto appartengono alla famiglia SGLT (Sodium-dependent Glucose Transporters). Esse trasferiscono all’interno della cellula una molecola di glucosio accoppiata a due ioni Na+ che si muovono nello stesso verso. Questi carrier funzionano come dei simporti e sono costituiti da 14 domini transmembrana.



I trasportatori SGLT sono fondamentali e sono presenti a livello intestinale e a livello renale. A livello intestinale permettono l’assorbimento del glucosio introdotto con l’alimentazione, mentre a livello renale sono indispensabili per il riassorbimento di questo zucchero che, essendo indispensabile, non deve essere perso con l’urina. Continua con i nostri appunti per approfondire
Una mutazione nel gene che codifica per le SGLT presenti a livello intestinale rende i trasportatori non funzionali e quindi si verifica un malassorbimento intestinale.

Ovviamente, come per tutti i trasportatori, sono presenti diverse isoforme delle SGLT.

Ciclo di trasporto delle SGLT

Come tutti i carrier che agiscono a livello della membrana plasmatica delle cellule anche gli SGLT passano attraverso diversi stati conformazionali, che permettono il legame e il rilascio delle molecole che devono trasportare.

  1. Il carrier è aperto sul lato extracellulare della membrana plasmatica e presenta un sito ad elevata affinità per i due ioni sodio e un sito a bassa affinità per il glucosio.
  2. Quando il sodio si lega al carrier avviene una variazione conformazionale e il sito di legame per il glucosio diventa ad alta affinità, quindi avviene il legame dello zucchero.
  3. Il legame di entrambi i substrati determina una nuova variazione conformazionale che espone i siti di legame sul lato citoplasmatico.
  4. Il sodio abbandona il trasportatore e il sito per il glucosio ritorna nella forma a bassa affinità, provocando il rilascio dello zucchero che viene accumulato nel citosol.



Autore dell'articolo: Admin

Laureato con 110 e lode alla triennale in Scienze Biologiche e, da Ottobre, sarò studente di Nutrizione Umana nella laurea magistrale in Biologia. In questo sito voglio mettere a disposizione, gratuitamente, tutti gli appunti che mi hanno aiutato a sostenere tutti gli esami della triennale. Potete acquistare, direttamente dal sito, i libri di testo e non solo. Una cortesia: disattivate AdBlock, le pubblicità mi aiutano a finanziare questo progetto..a voi non costa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *