Caratteristiche principali dei condroitti e classificazione

I condroitti sono dei vertebrati che appartengono, in base alle varie classificazioni, agli gnatostomi, agli ittiopsidi e agli anamni. Sono una classe di pesci, conosciuti anche come pesci cartilaginei, che comprende oltre 1100 specie diverse e a cui appartengono gli squali e le razze.



Si distinguono a prima vista dagli altri vertebrati pisciformi per le fenditure branchiali scoperte e ben evidenti situate ai lati del capo (o sotto di esso), per la bocca che si apre ventralmente, per la pelle ruvida e le abitudini predatorie.

Caratteristiche principali dei pesci cartilaginei

Vengono chiamati pesci cartilaginei perché il loro endoscheletro è fatto completamente di cartilagine. Lo scheletro cartilagineo si è formato per degenerazione dallo scheletro osseo dei placodermi. La cartilagine è meno resistente dell’osso, ma in questi pesci diventa dura e permette all’animale di crescere mantenendo la sua stabilità in acqua.

Hanno alcuni caratteri che li contraddistinguono:

  • Nel tegumento hanno scaglie placoidi.
  • Non hanno opercolo, che è un organo mobile simile ad un coperchio, ma hanno singole fessure branchiali. La maggior parte delle specie possiede 5 fessure branchiali (6 o 7 in alcuni elasmobranchi; 4 negli olocefali).
  • Hanno lo spiracolo, che è un’apertura posta dorsalmente sul capo da cui entra acqua pulita senza sabbia.
  • Hanno coda eterocerca, cioè con il loco dorsale che è più sviluppato di quello ventrale.
  • Posseggono denti ossei grazie a cui diventano ottimi predatori.

Nei condroitti l’arco orale (quindi mascella e mandibola) è sospeso al cranio in due modi diversi:

  • I condroitti più recenti hanno una sospensione iostilica, in cui l’arco orale è sospeso al cranio grazie ad un pezzo chiamato iomandibolare.
  • I condroitti più antichi hanno una sospensione di tipo anfistilica, in cui l’arco orale prende rapporti con il cranio sia direttamente sia tramite l’iomandibolare. In pratica coesistono la sospensione autostilica e quella iostilica.



Lo squalo appartiene ai pesci cartilaginei
Squalo, pesce appartenente ai condroitti
Fonte: http://www.copernico.bo.it

Due forme di condroitti

  • Ci sono i condroitti adattati a vivere al fondo che hanno fessure branchiali di forma rettangolare con lo spiracolo posto dorsalmente.
  • Ci sono poi i condroitti nuotatori che hanno fessure poste lateralmente, coda eterocerca rigida e pinna dorsale che durante il nuoto è sempre fuori dall’acqua.

Squali

  • Così come tutte le altre forme in grado di nuotare, riescono a catturare le prede facendo un percorso a spirale (avvitandosi). Il movimento è dx-sx, dx-sx con la contrazione muscolare che viene scaricata sulla coda.
  • Hanno dei denti costituiti da più file che servono per addentare ma non per masticare.
  • Sono obbligati a muoversi sempre perché non hanno la capacità di spingere l’acqua nelle branche, quindi se non nuotano non possono respirare.

Classificazioni dei condroitti

I condroitti derivano dai placodermi e precisamente dagli stegoselaci, che avevano uno scudo esterno frammentato. Si sono sviluppati durante il Devoniano, contemporaneamente agli osteitti.



I pesci cartilaginei si dividono in due grandi gruppi:

  • Elasmobranchi: la maggior parte dei gruppi appartenti agli elasmobranchi sono ormai estinti. Sono ancora viventi le specie appartenenti agli euselaci, che comprendono gli squaloidei e i batoidei (rispettivamente squali e razze).
  • Olocefali: comprendono i bradiodonti e i chimeriformi, forme attualmente viventi.

Libro di anatomia comparata

Lo studio dell’anatomia comparata richiede tempo, pazienza e l’ausilio immagini. Il manuale “Anatomia Comparata” edito da Edi-Ermes è un ottimo testo per il superamento dell’esame, perché unisce alle immagini una grande chiarezza nell’esposizione dei concetti. L’unico difetto è che potrebbe contenere troppe informazioni rispetto agli argomenti trattati a lezione.

Autore dell'articolo: Admin

In questo sito voglio mettere a disposizione, gratuitamente, tutti gli appunti che mi hanno aiutato nel superamento degli esami della triennale. Per sostenere il progetto potete acquistare, direttamente dal sito, i libri di testo. Per voi non ci sarà nessun sovrapprezzo, ma questo mi consente di ottenere una piccola commissione. Un'ultima cortesia: disattivate AdBlock, le pubblicità mi aiutano a finanziare questo progetto..a voi non costa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *