Tecniche MPN e membrane filtranti

MPN e MF sono due tecniche che vengono utilizzate per analizzare le acque potabili e la differenza tra le due sta nella semplicità di esecuzione. L’MPN è una tecnica piuttosto complessa e laboriosa perché servono almeno 6 giorni per ottenere i risultati (24-48 nella tecnica delle membrane filtranti). MPN Nella tecnica MPN si parte sempre […]

Controllo microbiologico delle acque potabili

Analizzare un’acqua dal punto di vista microbiologico significa valutare qualitativamente e quantitativamente l’eventuale presenza in essa di microrganismi di natura batterica e/o virale. Quali batteri si cercano nelle acque potabili? Quando si devono analizzare le acque potabili non ha senso cercare i patogeni per due motivi: Sono presenti con discontinuità. La massiccia flora contaminante impedirebbe […]

Normativa sulle acque di balneazione

La normativa che ancora oggi viene applicata per i controlli microbiologici sulle acque di balneazione è la Direttiva 2006/7/CE. Questa è relativa alla gestione della qualità delle acque di balneazione ha sostituito la Direttiva 76/160/CEE. La 2006/7/CE è stata recepita dall’Italia con il decreto legislativo n°116 del 30/05/2008, che poi è diventato attuativo il 30/03/2010. […]

Rischi sanitari connessi alla balneazione

È stato dimostrato che si possono contrarre infezioni in seguito ad immersione in acque marine costiere non idonee alla balneazione, cioè che presentano elevate cariche microbiche e indicatori di contaminazione fecale. L’infezione può avvenire per 3 motivi: Per ingestione d’acqua (malattie enteriche). Rischio legato a presenza di batteri, virus e parassiti eliminati con le feci […]

Contaminazione microbica e chimica delle acque di balneazione

Per acque di balneazione si intendono le acque dolci, correnti o di lago e le acque marine nelle quali la balneazione è espressamente autorizzata ovvero non vietata. Le acque di balneazione vengono controllate da aprile a settembre e i controlli vengono fatti soprattutto dal punto di vista microbiologico per valutare l’eventuale presenza di patogeni e […]

Legislazione in materia di acque

Per tutte le matrici ambientali ci sono una serie di leggi che regolamentano i massimi livelli di contaminazione chimica e biologica consentiti. Come già sappiamo la contaminazione delle matrici è un pericolo che può comportare dei rischi sanitari solo se avviene l’esposizione al contaminante. Abbiamo anche detto nei precedenti appunti (cliccate sul link presente sul […]

Il modello DPSIR: i 5 indicatori

Il modello DPSIR è modello concettuale che viene utilizzato per stilare una serie di report ambientali e sanitari. Attraverso questo modello viene fornito il quadro delle criticità ambientali di un territorio e ne vengono indicati possibili cause, effetti e risposte per mitigarli. Con questo modello si possono descrivere in modo semplificato, sintetico e sensibile le complesse relazioni tra le […]

I 5 gruppi di cancerogenicità

Le sostanze inquinanti vengono suddivise in 5 gruppi in base alla loro cancerogenicità. Gruppo 1 Cancerogeno accertato per l’uomo: vi è sufficiente evidenza di cancerogenicità nell’uomo in studi epidemiologici adeguati. Gruppo 2 Si suddivide in due sottogruppi. Gruppo 2A. Probabile cancerogeno per l’uomo, sulla base di evidenza limitata nell’uomo ed evidenza sufficiente negli animali da […]

La tossicità degli inquinanti

Quando si analizza una sostanza chimica la prima cosa che si deve conoscere è il tempo di persistenza e di degradazione della molecola. Questi parametri sono fondamentali per valutare eventuali rischi sanitari dovuti all’esposizione ad un contaminante. Persistenza e degradazione Persistenza: tempo di residenza di un composto in un comparto ambientale. Degradazione: meccanismo che permette […]

Il concetto di esposizione in epidemiologia

Innanzitutto, bisogna ricordare che non c’è alcun rischio sanitario se non c’è un’esposizione ad un pericolo, ma il rischio si verifica solo se il soggetto è esposto ad un contaminante pericoloso. A parità di pericolo (ad esempio stesso contaminante), invece, il rischio è diverso a seconda dell’esposizione. Cosa si intende per esposizione? L’esposizione viene definita come […]