Le meiosi e le sue fasi

La meiosi è quel processo che porta alla formazione dei gameti e, come per la mitosi, è preceduta da una fase S premeiotica durante la quale avviene la sintesi del DNA necessario per le divisioni cellulari.

A differenza della mitosi la meiosi consiste in due divisioni cellulare consecutive dette rispettivamente meiosi I e meiosi II. Nella prima parliamo di divisione riduzionale, nella seconda parliamo di divisione equazionale. Dopo aver letto i nostri appunti capirete quali sono le differenze.



Leggi anche: le fasi della mitosi

Gli eventi che avvengono nella prima fase sono molto diversi da quelli che avvengono nella seconda fase della meiosi. Entrambe, però, si dividono in: profase, metafase, anafase, telofase.

Meiosi I

Al termine di questo processo otterremo due cellule solo apparentemente aploidi. Lo stadio più complesso di tutto il processo meiotico è la profase I, che è a sua volta diviso in 5 fasi diverse. Vediamo nel dettaglio quali sono.

Profase I

E’ la fase più lunga e si divide in:

  • Leptotene: in questo stadio i cromosomi diventano visibili e iniziano ad assumere la loro caratteristica forma di filamenti sottili. Ancora, però, non è visibile la duplicazione avvenuta.
  • Zigotene: in questo stadio avviene l’appaiamento tra i cromosomi. Ogni cromosoma, infatti, ha uno specifico partner con cui accoppiarsi e si formano le coppie di omologhi (una struttura simile a quelle dei cromatidi fratelli incontrata nella meiosi).
  • Pachitene: i filamenti sono molto spessi ma ancora non si nota la duplicazione del DNA avvenuta nelle fasi premeiotiche.
  • Diplotene: in questo stadio si vede la duplicazione del DNA avvenuta precedentemente, infatti ogni coppia di omologhi è longitudinalmente duplicata.
    Ogni membro di una coppia di omologhi ha due cromatidi fratelli (ne parlammo già negli appunti sulla mitosi) quindi, in questa fase, abbiamo delle strutture formate da quattro cromatidi omologhi (due per ogni coppia di omologhi) dette tetradi.
    Le due coppie di omologhi sono tenute insieme da alcune strutture, dette chiasmi, poste a croce tra i due cromatidi non fratelli. A livello dei chiasmi avviene il crossing over, cioè uno scambio di materiale genetico tra i due cromatidi non fratelli.
  • Diacinesi: la membrana nucleare si dissolve e le tetradi (quindi i cromosomi) si attaccano alle fibre del fuso. Notiamo, dall’immagine, che è avvenuto il crossing-over.

Metafase I

Ogni coppia di omologhi si colloca sul piano equatoriale. A differenza della mitosi ogni coppia di omologhi (ricordiamo che le coppie sono due e formano le tetradi) è collegata solo a uno dei due poli (nella mitosi ogni cromosoma era collegato ai due poli).


Anafase I

In questo stadio le coppie di omologhi migrano verso i due poli opposti.
Nella mitosi avveniva la divisione del centromero ed erano i cromatidi fratelli a migrare verso i poli opposti. Nella meiosi invece il centromero non si divide quindi due cromatidi (ancora uniti dal centromero) migrano verso un polo mentre gli altri due migrano verso il polo opposto.
Praticamente al termine dell’anafase avremo 23 cromosomi ad un polo e 23 cromosomi all’altro. Ogni cromosoma è formato da due cromatidi.

Telofase I

In questa fase si completa la separazione tra le due cellule. Ogni cellula teoricamente è aploide, perché contiene solo 23 cromosomi. In realtà ogni cromosoma è come se fosse già duplicato perché è formato da due cromatidi, uniti attraverso il centromero, e quindi è già pronto per la seconda divisione cellulare.

Meiosi II

Questa seconda divisione cellulare, detta equazionale, porta alla separazione dei cromatidi fratelli e alla formazione di 4 cellule sessuali.
Il processo è praticamente identico a quello di una mitosi con una profase già iniziata. L’unica differenza è che sia la cellula di partenza che le due cellule figlie sono aploidi: la prima ha 23 cromosomi, però divisi in due cromatidi, le seconde invece hanno solo una copia di ogni cromatide fratello.


Profase II

In questa fase i cromosomi sono visibili e si può notare che sono in numero aploide, ma ogni cromosoma è formato da due cromatidi.

Metafase II

I cromosomi si collocano sul piano equatoriale.

Anafase II

I centromeri, che tenevano uniti i due cromatidi di ogni cromosoma, si dividono e i cromatidi sono attratti ai poli opposti dalle fibre del fuso.

Telofase II

I nuclei si riformano attorno ai cromosomi: si sono formate 4 cellule sessuali aploidi.

Schema riassuntivo della meiosi

Autore dell'articolo: Admin

Laureato con 110 e lode alla triennale in Scienze Biologiche e, da Ottobre, sarò studente di Nutrizione Umana nella laurea magistrale in Biologia. In questo sito voglio mettere a disposizione, gratuitamente, tutti gli appunti che mi hanno aiutato a sostenere tutti gli esami della triennale. Potete acquistare, direttamente dal sito, i libri di testo e non solo. Una cortesia: disattivate AdBlock, le pubblicità mi aiutano a finanziare questo progetto..a voi non costa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *