La mitosi e le sue fasi

La mitosi è la divisione cellulare che avviene nelle cellule somatiche e produce numerose cellule a partire da un’unica cellula progenitrice. Ogni mitosi porta alla formazione di due cellule figlie identiche alla madre.

Il ciclo cellulare

Tutte le cellule di un organismo vanno incontro al loro ciclo: una cellula appena formata accresce le sue dimensioni, si divide tramite il processo della mitosi e poi va incontro alla morte cellulare.

La fase che si trova tra due mitosi consecutive viene detta interfase: in questo periodo la cellula si accresce e si prepara alla divisione cellulare. L’interfase è a sua volta divisa in 3 fasi:



  • Fase G1: la cellula si accresce e produce tutti gli organelli cellulari. Può durare fino a 10 ore e, in questa fase, può andare anche incontro a differenziamento.
  • Fase S: avviene la duplicazione dei cromosomi e quindi la sintesi di materiale genetico. Dura circa 9 ore.
  • Fase G2: è la fase di preparazione alla mitosi e dura circa 4 ore.

I vari stadi della mitosi

È un processo che dura circa un’ora e avviene solamente nelle cellule somatiche. Ogni cromosoma del nucleo è stato duplicato nelle fasi di preparazione e si forma una struttura duplice che si separerà per dare origine ai due cromosomi, perfettamente identici, che verranno divisi tra le due cellule figlie.
I quattro stadi della mitosi sono: profase, metafase, anafase, telofase.

Fonte: medicinaonline.co

Profase

I cromosomi iniziano a condensarsi e assumono la loro caratteristica struttura bastoncellare. Ogni cromosoma si presenta a due filamenti (questo perché ogni cromosomi è stato duplicato) quindi possiamo dire che ognuno è diviso in due parti che vengono chiamate cromatidi fratelli.
La membrana nucleare inizia a dissolversi.

Metafase

In questa fase avviene la formazione del fuso mitotico: i centrioli dopo essersi duplicati si separano e si dirigono verso i poli opposti della cellula.
I centrioli, anche quando raggiungono i poli opposti della cellula, rimangono collegati tramite alcune sottili fibre proteiche (fibre di tubulina) che costituiscono il fuso mitotico che ha una forma molto simile ad un pallone da rugby.

A questo punto i cromosomi si allineano al centro della cellula e le fibre del fuso mitotico si collegano ai centromeri di tutti i cromosomi. Ogni cromosoma è collegato a due fibre del fuso, di cui una proviene da un polo e una dal polo opposto.
Si dice che i cromosomi, che sono già duplicati, si dispongono su un piano che viene chiamato piastra metafasica.


Anafase

Le fibre del fuso mitotico, che mantengono collegati i due centrioli, tirano i cromosomi verso i due poli della cellula: i due cromatidi si separano e si allontanano tra loro andando verso i poli opposti della cellula.

Telofase

A questo punto il fuso mitotico scompare e avviene la citochinesi: si forma un solco di divisione, si divide il citoplasma e compaiono le due membrane nucleari che separano i due nuclei.
I cromosomi non sono più visibili e riprendono l’aspetto caratteristico della cromatina.

Continua a leggere i nostri appunti, ecco tutte le fasi della meiosi

Autore dell'articolo: Admin

Laureato con 110 e lode alla triennale in Scienze Biologiche e, da Ottobre, sarò studente di Nutrizione Umana nella laurea magistrale in Biologia. In questo sito voglio mettere a disposizione, gratuitamente, tutti gli appunti che mi hanno aiutato a sostenere tutti gli esami della triennale. Potete acquistare, direttamente dal sito, i libri di testo e non solo. Una cortesia: disattivate AdBlock, le pubblicità mi aiutano a finanziare questo progetto..a voi non costa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *