Trasporto attivo primario: caratteristiche e pompe

Nel trasporto attivo sono inclusi quei fenomeni di trasporto in cui la cellula deve spendere energia per permettere lo spostamento di sostanze tra i due lati della membrana.


Le sostanze quindi si spostano contro gradiente di concentrazione e per questo si dice che i trasporti attivi sono disequilibranti, perché le sostanze vengono accumulate solo da un lato della membrana. L’energia utilizzata dalla cellula per permettere questi trasporti deriva dall’idrolisi di molecole di ATP in ADP + fosfato.

Fonte: oilproject.org

Ci sono due tipi di trasporto attivo:

  • Trasporto attivo primario: l’energia per il trasporto deriva direttamente dall’idrolisi dell’ATP e la proteina trasportatrice è anche una ATPasi, cioè è anche un enzima che catalizza l’idrolisi di ATP. In queste proteine l’idrolisi di ATP è collegata con un cambio conformazionale della molecola che permette il trasporto contro gradiente. Queste proteine vengono chiamate pompe.
  • Trasporto attivo secondario: consiste nel movimento di molecole contro gradiente di concentrazione accoppiato al trasporto di una sostanza che si muove secondo gradiente di concentrazione. In pratica non viene speso direttamente ATP, ma viene sfruttata la differenza di potenziale elettrochimico creata dalle pompe ioniche. In questo trasporto sono coinvolte proteine carrier.

In questi appunti parleremo principalmente delle pompe e dei carrier coinvolti nel trasporto attivo primario.

Leggi anche: i meccanismi di trasporto attraverso le membrane

ATP

L’ATP è la molecola energetica per eccellenza e viene utilizzata dalle cellule per far avvenire i trasporti attivi. E’ composta da:

  • La base azotata adenina.
  • Lo zucchero ribosio.
  • 3 fosfati indicati in successione come fosfato alfa, beta, gamma.
Fonte: wikipedia

I legami tra i singoli gruppi fosfato sono fosfoanidridici, quindi sono dei legami ad alto contenuto energetico. Praticamente dalla rottura dei legami tra i fosfati si libera l’energia necessaria alla realizzazione dei processi indispensabili per la cellula.


Pompe ioniche ATP-dipendenti del trasporto attivo primario

Le pompe ioniche coinvolte nei trasporti attivi primari sono essenzialmente di tre classi:

  • Pompe di classe P: sono formate da due peptidi (alfa e beta) e la sub-unità alfa passa nello stato fosforilato (fosfato deriva di ATP) durante il ciclo di trasporto. Appartengono a questa classe la pompa sodio/potassio, la pompa per il calcio e la pompa idrogeno/potassio. Leggi i nostri appunti
  • Pompe di classe F e V: non hanno intermedi fosforilati e sono formate da molte sub-unità. Non hanno alcuna relazione con le pompe della classe P. Leggi i nostri appunti
  • Proteine ABC: sono formate da quattro domini di cui due transmembrana e due citosolici che legano le molecole di ATP. L’idrolisi dell’ATP è accoppiata al trasporto del soluto dall’altra parte della membrana. Leggi i nostri appunti

Autore dell'articolo: Admin

Laureato con 110 e lode alla triennale in Scienze Biologiche e, da Ottobre, sarò studente di Nutrizione Umana nella laurea magistrale in Biologia. In questo sito voglio mettere a disposizione, gratuitamente, tutti gli appunti che mi hanno aiutato a sostenere tutti gli esami della triennale. Potete acquistare, direttamente dal sito, i libri di testo e non solo. Una cortesia: disattivate AdBlock, le pubblicità mi aiutano a finanziare questo progetto..a voi non costa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *