Glucidi nelle membrane biologiche

Sono sempre associati a proteine e lipidi e sono esposti solo sulla faccia non citosolica delle membrane (nelle membrane cellulari si trovano all’esterno, nelle membrane degli organelli si trovano verso l’interno).

Sono importanti perché glicoproteine e glicolipidi sono dei veri e propri recettori che permettono il riconoscimento cellula-cellula e la comunicazione fra le cellule perché riconoscono specifiche molecole segnale come ormoni o neurotrasmettitori.


Questi recettori (cioè i carboidrati) sono coinvolti anche:

  • Nell’ancoraggio delle cellule alla matrice cellulare.
  • Nell’endocitosi mediata da recettori.
  • Nei fenomeni di adesione cellulare.

Glicocalice

Le cellule animali possiedono all’esterno della membrana plasmatica il glicocalice, che è un sottile rivestimento coinvolto nel riconoscimento cellula-cellula e nelle interazioni tra cellula e ambiente esterno: può infatti riconoscere e legare specifiche molecole.
Il glicocalice, inoltre protegge, la superficie cellulare dal danneggiamento meccanico e chimico lubrificando la superficie grazie all’assorbimento di molecole d’acqua.

Autore dell'articolo: Admin

Laureato con 110 e lode alla triennale in Scienze Biologiche e, da Ottobre, sarò studente di Nutrizione Umana nella laurea magistrale in Biologia. In questo sito voglio mettere a disposizione, gratuitamente, tutti gli appunti che mi hanno aiutato a sostenere tutti gli esami della triennale. Potete acquistare, direttamente dal sito, i libri di testo e non solo. Una cortesia: disattivate AdBlock, le pubblicità mi aiutano a finanziare questo progetto..a voi non costa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *