Cisteina e ponti disolfuro

La cisteina è un amminoacido che appartiene al terzo gruppo, quello che racchiude gli amminoacidi polari. La polarità della L-cisteina è dovuta alla presenza del gruppo sulfidrico SH, anche se questo amminoacido è molto meno polare rispetto ai suoi “compagni” di gruppo.

Leggi i nostri appunti sulla struttura e le caratteristiche degli amminoacidi




Dall’ossidazione di due gruppi SH di due residui di cisteina vicini si forma un legame covalente detto ponte disolfuro. Quando i due gruppi SH reagiscono tra di loro vengono rilasciati due elettroni e si forma la cistina. La reazione è reversibile perché la cistina può accettare due elettroni ripristinando le due molecole di partenza.

I ponti disolfuro possono formarsi sia intercatena, all’interna di una singola catena polipeptidica, che intracatena, tra più catene polipeptidiche.

Dove si trovano i ponti disolfuro

Questi legami covalenti tra due residui di cisteina sono fondamentali per la struttura e per la stabilità dei capelli e delle unghie, entrambi formati da particolari proteine dette cheratine. Le cheratine sono appunto tenute insieme grazie alla presenza dei ponti disolfuro.

Come vengono rotti i ponti disolfuro? Leggi i nostri appunti

Autore dell'articolo: Admin

Laureato con 110 e lode alla triennale in Scienze Biologiche e, da Ottobre, sarò studente di Nutrizione Umana nella laurea magistrale in Biologia. In questo sito voglio mettere a disposizione, gratuitamente, tutti gli appunti che mi hanno aiutato a sostenere tutti gli esami della triennale. Potete acquistare, direttamente dal sito, i libri di testo e non solo. Una cortesia: disattivate AdBlock, le pubblicità mi aiutano a finanziare questo progetto..a voi non costa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *